Cosa Sono i G.A.S.

I GAS(gruppi d'acquisto solidali)nati in Italia nel 1994,sono gruppi di volontari che propongono un'alternativa concreta al modello di consumo tradizionale.
Esistono alcune norme comuni a tutti i GAS:
la filiera corta: è essenziale il rapporto diretto coi produttori,coi quale si stabiliscono relazioni di amicizia e collaborazione                      
biologico/ecologico/etico: l'origine del prodotto deve essere frutto di lavoro etico e sostenibile,fuori dalle logiche di sfruttamento sia umano che del territorio
km 0: laddove sia possibile,i prodotti devono provenire da zone il più vicine possibile per sviluppare l'economia  locale e diminuire l'inquinamento derivante dal trasporto
il giusto prezzo:i GAS non cercano di spuntare il minor prezzo possibile bensì il "giusto prezzo",che tenga conto delle necessità di chi produce e di chi acquista.A differenza della grande distribuzione i GAS non cercano di prendere per la gola i produttori ma concordano con loro un prezzo adeguato.
A parte queste norme comuni,ogni GAS sviluppa una propria identità,ognuno ha le sue modalità di acquisto, consegna,pagamento,insomma, a seconda della realtà territoriale e della componente umana ogni GAS è un mondo a sè ed è proprio questa duttilità e capacità di adattamento che ne determina la forza e il radicamento sul territorio.
Nella nostra provincia il lavoro dei GAS, dopo alcuni anni di impegno sul territorio finalizzato a far conoscere i produttori locali, ha portato alla nascita di ben 3 mercati a km 0
Il mercato interamente bio di Piazza Fregosi a Migliarina che si svolge ogni martedì mattina
Il mercato dei produttori locali di Piazzale Kennedy che si svolge ogni giovedì mattina
Il mercato dei produttori locali di Piazza Brin che si tiene la prima e la terza domenica di ogni mese
Siamo orgogliosi di quello che abbiamo contribuito a creare, ma il nostro impegno non si è fermato: alcuni GAS proseguono con gli acquisti collettivi mentre al GAS Hourloupe è stata affidata la gestione degli orti urbani di Sarbia, terreni abbandonati di proprietà del Comune che, ripuliti e risistemati, sono ora a disposizione dei cittadini desiderosi di prendersi cura di un piccolo orto.
Continua poi il lavoro di ricerca e promozione delle realtà agricole più virtuose che si sviluppa nel progetto Gente Straordinariamente Comune, una serie di interviste ai produttori locali dalla Lunigiana alla Val di Vara.
Tutto questo contribuisce a creare una maggiore consapevolezza nei consumi e nell'alimentazione e un maggior riguardo nei confronti del nostro territorio. E' un percorso difficile e ancora lungo ma se ognuno di noi fa una parte, anche se piccola, i traguardi si possono raggiungere, noi ci crediamo!

2 commenti:

  1. quando c'è il mercato a km 0 in piazza Brin??

    RispondiElimina
  2. la prima e la terza domenica di ogni mese,invece ogni gio mattina c'è in p.le kennedy

    RispondiElimina